Tracce di individui

Il 24 agosto Pechino ci ha regalato una di quelle giornate che fanno dimenticare tutto lo smog in una sola volta: cielo azzurro e temperature sui 25 gradi.







Invece di andare alla cementosa 798, ho preferito andare alla Red Gate Gallery a vedere "Traces of Individuals", una mostra che presenta gli stili personali di 3 artisti ad inchostro cinesi: Sun Baijun, He Canbo e Wu Shaoying.

La Red Gate è il guru dell'arte contemporanea cinese a Pechino. Il direttore australiano Brian Wallace, quando l'apri' nel 1991, scelse l'antica porta di Dongbianmen, un colosso di 12 metri che venne costruito durante l'imperatore Qianlong nel diciottesimo secolo, come spazio dove mostrare la piu' innovativa arte cinese.







Ed in effetti anche se a volte si snasa la non totale innovazione, i suoi 20 anni di apetura hanno permesso a giovani artisti cinesi di farsi conoscere, almeno in tutta l'Australia.

Tutti e tre gli artisti affrontano la pittura ad inchiostro con una personale visione, il che ci mostra di quanto sia vasta la sperimentazione in questa disciplina. Noi tratteremo solo di due di essi.





I dipinti ed i video di Wu Shaoying sono delicati, rifiniti nel dettaglio. I suoi paesaggi sono nuvole dove perdersi con i propri pensieri. Osservarle riprende il significato originale della pittura di paesaggio: contemplare la vastità del mondo.







Dobbiamo terminare di sognare pero', perchè proseguendo avanti verso la parete, ci appaiono queste cupe immagini di donna all'interno di un mondo caotico e angusto. In questa nuova pittura ad inchiostro metropolitana, l'umanità viene cosi' rappresentata in un limbo terribile da cui è impossibile uscirne.









La pittura di He Canbo, come dice Peng Feng, si allontana dal bisogno di vitalità dei dipinti ad inchiostro, ma semplicemente rappresentano la brutalità della nostra esistenza.



A volte a Pechino sembra di dormire settimane invece che notti da quanto il tempo passa in fretta. Ad ogni modo, se il post che scrivo oggi tratta di una mostra di due settimane fa, è ancora attuale: la mostra chiude l'11 settembre.